Nwlapcug.com


Opzioni del File Vmx di VMware ESX

VMware ESX è un prodotto di virtualizzazione di server. Alcune impostazioni della macchina virtuale come sistema operativo, memoria e hardware sono memorizzate in un file vmx. Questo file viene generato automaticamente quando si crea la macchina virtuale. Tuttavia, può essere modificato a mano in qualsiasi editor di testo come blocco note, vi o emacs. Modifica il file vmx mentre la macchina virtuale è acceso può causare un file danneggiato macchina virtuale.

L'opzione "config.version"

L'opzione "config.version" determina quale versione di VMware il file vmx è progettato per. Questa opzione deve essere impostata a "8" per ESX 4 o 3 e "6" per le versioni precedenti. L'intera stringa per ESX 4, comprese le citazioni è:

config.Version = "8"

L'opzione "virtualHW.version"

L'opzione "virtualHW.version" determina il tipo di computer virtuale simulati, che è specifico per ogni versione di VMware. Questa opzione deve essere impostata su "7" per ESX 4, "4" per ESX 3 e "3" per le versioni precedenti di ESX. L'intera stringa per ESX 4 sarebbe:

virtualHW.version = "7"

L'opzione "guestOS"

L'opzione "guestOS" indica il sistema operativo per cui è configurata la macchina virtuale. Mentre è possibile installare qualsiasi sistema operativo compatibile su un computer fisico, la macchina virtuale è su misura per il sistema operativo. Sono disponibili le seguenti opzioni: winxphome, winxppro, winxppro-64, winvista, winvista-64, win7, win7-64, ubuntu, ubuntu-64, redhat, rhel3 (Red Hat Enterprise Linux 3), rhel3-64, rhel4, rhel4-64, rhel4-64, suse, suse-64, sles (SUSE Linux Enterprise Server), sles-64, other26xlinux (altro 2.6 del Kernel Linux), other26xlinux-64, solaris7, solaris8, solaris9, Solaris 10, Solaris 10-64, solaris11, netware4, netware5, netware6, freebsd, freebsd-64. Le opzioni "-64" sono per le versioni a 64 bit dei sistemi operativi. Questi deve essere installati solo su un host ESX server con un processore a 64-bit. È la stringa completa per una macchina virtuale che esegue Windows Vista:

guestOS = "winvista"

L'opzione "ideX:X.present"

Il controller IDE virtuale viene utilizzato per collegare periferiche CD-ROM virtuale e reale e dischi rigidi virtuali. La prima "X" dovrebbe essere sostituita dal numero di controller, iniziano con "0" per il primo controller. La seconda "X" è sostituita dal numero del dispositivo, anche a partire da "0". Ogni controller può avere due dispositivi ad esso collegati. Questa opzione indica solo che il dispositivo esiste, ma non il tipo di dispositivo. Per indicare che il secondo dispositivo sul primo controller è presente, è necessario immettere questa stringa:

ide0:1.Present = TRUE

L'opzione "ideX:X.deviceType"

Questa opzione indica il tipo di periferica collegata al controller IDE. I numeri di controller e dispositivo devono corrispondere la precedente opzione "ideX:X.present". Sono disponibili tre opzioni: "cdrom-immagine," utilizzata per ISO immagini, "atapi cdrom," utilizzato per unità DVD/CD, collegate al computer host fisico e "disco", utilizzato per dischi rigidi virtuali. La stringa per indicare che il secondo dispositivo sul primo controller è un CD fisico è:

ide0:1.DeviceType = "atapi cdrom"

L'opzione "memsize"

L'opzione "memsize" indica la quantità di memoria disponibile per la macchina virtuale. Tale importo non può superare la quantità di memoria nel computer host. La dimensione massima consigliata è memoria del computer host meno 512 MB. Dimensioni di memoria devono essere indicati in multipli di quattro, o la macchina virtuale non si avvia. La stringa per indicare una dimensione di memoria di 512 MB è:

memsize = "512"