Nwlapcug.com


centroide matlab

La funzione di baricentro in MATLAB

La funzione di baricentro in MATLAB


MATLAB è un ambiente di sviluppo per applicazioni di calcolo intensivo. Creato da The MathWorks, il sistema ha un proprio linguaggio di programmazione e include una gamma di librerie di funzioni di componente aggiuntivo per attività di diversi specialisti quali analisi finanziaria e di elaborazione delle immagini. I centroidi sono parte dell'elaborazione delle immagini e MATLAB ha parecchie funzioni per trattare con loro.

Centroidi

Un centroide è il punto centrale di un'area. Il baricentro di una forma semplice, un quadrato, un triangolo o un cerchio è facilmente individuabile e semplice da calcolare. Tuttavia, il punto centrale di forma irregolare non è così ovvio e il calcolo della sua posizione può essere complicato. Il metodo di calcolo del centroide consiste nel prendere la distanza media in ogni direzione e che esprime in percentuale della superficie totale di una forma. Ogni punto presso la modifica della dimensione della forma è chiamato un momento. Forme complicate hanno bisogno di un numero maggiore di momenti per trovare il baricentro e la frequenza delle misurazioni possa essere eseguita in modo più preciso e più veloce di computer superiore a quello di esseri umani.

Elaborazione delle immagini MATLAB

La vera definizione di centroide riguarda il centro di massa, che è una proprietà di oggetti tridimensionali. Tuttavia, MATLAB può occuparsi soltanto di centroidi delle immagini, che sono bidimensionali. Le funzioni di immagine MATLAB sono contenute in un add-on chiamato Image Processing Toolbox. Analisi di centroide venire utilizzare la categoria di Image Processing Toolbox di funzioni classificate come Advanced Image Analysis.

Funzione di centroide

Librerie MATLAB di MathWorks contengono una funzione generale di zona-elaborazione che si occupa di centroidi. Image Processing Toolbox contiene la funzione "regionprops", che restituisce un intervallo della statica su una forma. I risultati della funzione dipendono dalla proprietà della forma inserita come argomento alla funzione richiesta. Una di queste opzioni è "Baricentro".

Funzioni di terze parti

Gli individui e le società di software sono in grado di contribuire extra funzioni scritte in linguaggio MATLAB. Alcuni di questi sono accessibili direttamente dal sito Web di The MathWorks. Un esempio è la funzione ait_centroid, che restituisce la x e y le coordinate di una determinata forma. Altri fornitori fanno librerie di funzioni MATLAB disponibili sui propri siti. Black Duck Software ha una libreria di funzioni MATLAB, che include la funzione "centroid.m." Questo restituisce anche il baricentro di una data immagine.

Costruito in funzioni di MATLAB

Costruito in funzioni di MATLAB


MATLAB è un linguaggio utilizzato per combinare le procedure di programmazione, calcolo, analisi e visualizzazione. Attraverso un'interfaccia della riga di comando, si digita in programmi che causano MATLAB eseguire le sue diverse funzioni su dati numerici. Ci vuole un po' di tempo per padroneggiare le funzioni di gamma completo di MATLAB. A causa della sua capacità di gestire grandi insiemi di dati, la gestione di matrici e vettori e la sua attenzione su procedure matematiche, è comunemente usato dagli ingegneri e matematici.

Funzioni generali

MATLAB opera attraverso un ambiente desktop, simile a quello utilizzato da Windows, con diversi input e output windows e un menu "Start" in basso a sinistra. Vengono forniti strumenti generali per modificare, eseguire e debug di programmi, anche per quanto riguarda l'importazione e l'esportazione di programmi MATLAB. MATLAB contiene anche funzioni che consentono di effettuare il collegamento con altre biblioteche e servizi, tra cui Java, .NET Framework, servizi Web e programmi scritti in C e Fortran.

Funzioni di data

Funzioni per importare ed esportare dati da altri formati, quali fogli di calcolo sono inclusi in MATLAB insieme a una gamma di funzioni per elaborare e manipolare i dati. Queste si concentrano intorno a funzioni matematiche, coinvolgente specialmente matrici, matrici e algebra lineare. Procedure di analisi includono base statistica descrittiva, correlazione, covarianza, numerici derivati e integrali. MATLAB può anche eseguire analisi di serie di trasformazione e tempo di Fourier. Altre procedure possono essere programmati manualmente in MATLAB, se non sono disponibili come funzioni incorporate.

Funzioni di programmazione

MATLAB è un linguaggio di programmazione completo in grado di gestire la valutazione espressione di funzione e una suite di operatori, tra cui aritmetica, relazionale e gli operatori logici, gestione degli errori, funzione definibili maniglie e una gamma di tipi di dati. MATLAB ha anche funzionalità orientato agli oggetti per gestire classi e oggetti, consentendo di eseguire il riutilizzo del codice, l'ereditarietà e l'incapsulamento e di condividere e riutilizzare i sistemi di classificazione costruiti da altri. MATLAB impiega anche una funzione di timer, consentendo l'esecuzione di programmi deve essere programmato.

Funzioni grafiche

Una vasta gamma di trame sono costruiti per MATLAB, da base linea e dispersione trame 3D effetti grafici come superficie e trame di maglia. Funzione sono disponibili per personalizzare l'output grafico linea colori cangianti, effettua le annotazioni, e impostare gli effetti di illuminazione e trasparenza su grafici 3D. MATLAB, inoltre, permette lo sviluppo di interfaccia utente grafica personalizzare la visualizzazione e può essere programmato per incorporare i controlli di terze parti come Java e ActiveX.

Come passare dati da una funzione MATLAB

MATLAB (Matrix Laboratory) è un potente pacchetto software spesso utilizzato nella ricerca accademica. È non solo uno strumento di calcolo di matrice avanzate, ma anche un pieno, alto livello linguaggio di programmazione e ambiente operativo. Proprio come si fa in altri linguaggi di programmazione ad alto livello, in modo da poter organizzare e compartimenti stagni serie di operazioni per costruire strumenti più avanzati, è possibile scrivere funzioni in MATLAB. Funzioni MATLAB sono memorizzate in file di testo normale, ed è possibile passare i risultati ricevuti da una funzione ad altre funzioni per produrre un complesso algoritmo.

Istruzioni

1

Assegnare i risultati di una funzione a una variabile utilizzando il segno di uguale. Ecco un esempio:

x = sin(.5);

2

Passare la variabile a un'altra funzione di utilizzare i risultati di tale funzione. Per esempio:

y = Asin (x);

Y è uguale a. 5, ora perché la funzione di "asin" è l'inverso matematico della funzione «peccato».

3

Nidificare più chiamate di funzione all'interno di altro per passare immediatamente i risultati di uno su altro, creando una catena di operazioni senza bisogno di variabili intermedie. Per esempio:

x = asin(sin(.5));

Un esempio di nidificazione più complesso, che include operazioni nella chiamata di funzione, illustra quanto sia potente questo può essere:

x = gcd(floor(sin(.2)100),floor(cos(.3)100));

4

Utilizzare la seguente sintassi per assegnare i risultati di una funzione a più variabili, che possono quindi essere passate in altre funzioni:

[evectors, ei valori] = eig(A);

Sia gli autovettori e gli autovalori di una matrice restituisce la funzione di "eig". Se si assegnano i risultati a solo una variabile, si ottengono solo gli autovalori. MATLAB funzioni possono restituire molti numeri diversi di valori; digitare il comando "aiuto eig" per consultare la documentazione della funzione.

Come estrarre le righe in MATLAB

MATLAB, o Matrix Laboratory, è un potente ambiente di calcolo e il linguaggio di programmazione comunemente usato in contesti accademici. MATLAB, come suggerisce il nome, è orientato intorno a matrici matematiche, e molti dei suoi comandi fondamentali coinvolgono manipolarli. È possibile estrarre le righe da una matrice utilizzando i comandi MATLAB per eseguire calcoli su di essi come vettori o aggiungerli ad altre matrici.

Istruzioni

1

Digitare il seguente comando per estrarre la prima riga di una matrice:

matrixname(1,1:end)

Parti di matrici bidimensionali vengono fatto riferimento in primo luogo dal numero di riga, quindi dal numero di colonna in MATLAB, separati da una virgola. Il comando sopra primo specifica il numero di riga (1), quindi "1:end", che significa "ogni colonna dal primo all'ultimo." Il comando seguente utilizza anche la parola chiave "end", ma questa volta per estrarre l'ultima riga della matrice:

matrixname(end,1:end)

2

Per evitare di dover digitare "1:end" ogni volta, utilizzare la seguente sintassi abbreviata:

matrixname(2,:)

Questo estrae la seconda riga della matrice.

3

Estrarre più righe adiacenti in una sola volta con un comando come questo:

matrixname(3:5,:)

Questo comando estrae dal terzo al quinto righe della matrice; leggere il primo elemento tra parentesi come "righe da 3 a 5."

4

Estrarre più righe separate in una sola volta e assegnarli a una nuova matrice con un comando come questo:

newmatrix = [matrixname(1,:);matrixname(4,:)]

Questo estrae la prima e quarta riga della matrice e li archivia come la prima e seconda fila di una nuova matrice. Si noti l'utilizzo del punto e virgola per indicare una nuova riga nella matrice viene creata.

Funzioni booleane in MATLAB

Funzioni booleane in MATLAB


MATLAB è un linguaggio di alto livello utilizzato per scopi di matematici, analisi e programmazione. Verso queste estremità, supporta un numero di funzioni booleane che possono essere impiegati in programmi e formule. Quando si formano i calcoli con gli operatori booleani, è particolarmente importante prendere nota di precedenza degli operatori, che determina che l'ordine di MATLAB elabora ogni operatore in un programma.

Operatori relazionali

Gli operatori relazionali vengono utilizzati per confrontare valori tra matrici. Il risultato della funzione conduce ad una matrice logica "true" (o "1" in formato binario) se l'espressione è corretta e "false" (o "2" a binario") se non è. Gli operatori relazionali includono:

= = (uguale a)
~ = (non uguale a)
< (minore di)
< = (uguale a oppure minore)

(maggiore di)
= (maggiore o uguale a)

Operatori elementwise

Ci sono tre principali operatori elementwise, due delle quali hanno equivalenti di cortocircuito. Queste sono: "~" che significa "Non", "&" che significa "AND" e "|" significato "o" (senza virgolette). Questi operatori sono spesso utilizzati in cicli e istruzioni condizionali che MATLAB eseguirà un certo pezzo di codice solo se sono soddisfatte le condizioni richieste. Per esempio:

Se a = b | C quindi [eseguire un'altra funzione]

In questo codice il prossimo pezzo di codice verrà eseguito solo se "a" è uguale a "b" o "c".

Corto circuito

È possibile avere MATLAB continuare a elaborare una particolare espressione solo quando è soddisfatta una condizione iniziale. Questa operazione viene eseguita con gli operatori di corto circuito. I due operatori di corto circuito sono:

& & (Restituisce "true" quando entrambi gli ingressi anche restituiscono true o fare "false" Se uno o nessuno dei due)
|| (Restituisce "true" quando uno o entrambi gli ingressi anche restituiscono true e "false" in caso contrario)

Ad esempio se la "a" in "a & & b" restituisce "false," MATLAB non elaborerà "b". Pertanto il risultato della valutazione di "a" è in corto circuito l'espressione.

Precedenza degli operatori

Gli operatori vengono elaborati nell'ordine seguente:

Tra parentesi
Simboli aritmetici (come ^, +, -, *, e /)
~
Operatori relazionali
&
&&
Le parentesi sono date sempre la precedenza più elevata, mentre gli operatori relazionali hanno la stessa precedenza e vengono elaborati da sinistra a destra. Ad esempio, la formula "una b & c"non leggere come"a OR b OR c,"ma piuttosto"a OR b e c"e si esprimerebbe come «un (c & c)."

Come creare uno Script in Matlab

MATLAB (Matrix Laboratory) è uno strumento di software di calcolo matematico potente solitamente utilizzato in contesti di ricerca accademica. Comandi di MATLAB e strutture costituiscono un linguaggio di programmazione ad alto livello, e come le altre lingue più righe di codice MATLAB possono essere incapsulati in un unico comando per uso frequente. Uno script è una serie di comandi MATLAB memorizzate in un file che può essere eseguito digitando il nome del file nella finestra di comando MATLAB. Script di MATLAB può utilizzare variabili attualmente definite nella tua area di lavoro (e negozio di quelli nuovi), ma non riceve i parametri di input o restituire risultati come funzioni.

Istruzioni

1

Scegliere il "New M-file" pulsante nell'angolo superiore sinistro della finestra di MATLAB. Si presenta come una pagina vuota. Si può anche fare clic sul menu "File", scegliere "Nuovo" e scegliere "M-file".

2

Digitare una serie di comandi MATLAB nel documento vuoto che appare. È possibile utilizzare tutti i comandi che normalmente si digiterà nella finestra di comando. Si possono creare variabili e utilizzarli. Se si può presumere che sarà già presente quando si esegue lo script, è possibile utilizzare anche altre variabili.

3

Fare clic sul pulsante "Salva" (che si presenta come un disco) o premere Ctrl-S. Digitare un nome per lo script e premere INVIO. Chiudere la finestra "Editor".

4

Digitare il nome dello script nella finestra di comando. Il tuo script viene eseguito come se avesse digitato ogni riga dello script uno nella finestra di comando. Le variabili create nello script sono ancora presenti quando ha terminato l'esecuzione.

Consigli & Avvertenze

  • Essere cauti sull'utilizzo delle variabili negli script; Se uno script utilizza una variabile che esiste già nell'area di lavoro, il contenuto di tale variabile può essere modificato.

Come rappresentare graficamente almeno piazze su MATLAB

Una linea di "minimi quadrati" viene utilizzata in grafici a dispersione e le analisi di regressione per indicare il "best fit" tra due insiemi di dati. Aiuta i ricercatori a scoprire le tendenze nei dati visivamente oltre le altre analisi che essi possono esercitare. In MATLAB, la linea di minimi quadrati possa essere aggiunti a qualsiasi dispersione prima definendo la trama e quindi utilizzando il comando "lsline" direttamente in seguito. Per eseguire questa operazione che è necessario un file contenente dati pronti per tracciare su un grafico a dispersione.

Istruzioni

1

Caricare MATLAB e aprire il file contenente i dati.

2

Digitare la seguente riga di codice in MATLAB:

Scatter(X,Y,S,C)

Sostituire "X" con il nome del vettore che contiene il primo gruppo di dati. Sostituire "Y" con il nome del vettore che contiene il secondo gruppo di dati. Nota che entrambi i gruppi di dati devono essere dimensionati altrettanto – se non sono, Rimuovi tutti i punti dati che non hanno un corrispondente figurano in altri set di dati. Sostituisci "S" con la dimensione che si desidera che gli indicatori del grafico per essere, ad esempio "5". Se non siete soddisfatti di come il grafico appare dopo aver eseguito il programma, si può semplicemente modificare la cifra che fornito per "S" ed eseguire il programma nuovamente fino a quando ti piace i risultati. Sostituire "C" con i colori desiderati i marcatori di essere. Se si sostituisce "C" con il nome di una matrice di uno-di-tre con valori integer compreso tra 0 e 255, imposterà il colore dei marcatori per una combinazione di rossa, verde e blu specificata da questi valori. Vai a allprofitallfree.com/color-wheel2.html per trovare il colore desiderato utilizzando la ruota dei colori.

3

Aggiungi "lsline" (senza virgolette) per il programma in una nuova riga. Questo è il comando che verrà grafico la linea di minimi quadrati per voi.

4

Eseguire il programma e attendere qualche istante per MATLAB disegnare il grafico. Verrà visualizzato come un grafico a dispersione, con punti dell'indicatore della dimensione e del colore specificato e una linea di minimi quadrati che attraversa i punti che vi mostra la relazione tra i due gruppi di dati.

Come a utilizzare un apostrofo in un titolo in MATLAB?

Come a utilizzare un apostrofo in un titolo in MATLAB?


Come con la maggior parte dei linguaggi di programmazione, stringhe in MATLAB devono essere contenute all'interno di qualche coppia di marcatori speciali per indicare che essi sono stringhe. Nel caso di MATLAB, apostrofi o virgolette singole, vengono utilizzati. Indipendentemente da quale lingua si utilizza o vengono utilizzati caratteri che citando, a volte è necessario utilizzare quel carattere speciale all'interno della stringa stessa. Lingue utilizzano una varietà di strategie utilizzate a sostegno di questa, e MATLAB ha il suo modo di gestire questo problema. È possibile utilizzare un apostrofo in un titolo in MATLAB.

Istruzioni

1

Avvia il MATLAB sul tuo computer. Tutte le versioni di MATLAB trattano punture tra virgolette allo stesso modo, quindi la soluzione a questo problema funzionerà con qualsiasi versione.

2

Creare una trama MATLAB semplice da utilizzare come campione per il comando di "Titolo" in seguito. Un modo semplice per farlo consiste nell'utilizzare il comando seguente:

Plot((0:0.01:1).^2)

In questo esempio verrà creato un grafico di una parabola.

3

Scegliere un pungiglione di titolo appropriato contenente un apostrofo da utilizzare come un esempio come il seguente:

Si tratta di immagine di una parabola.

Il pungiglione contiene un apostrofo.

4

Utilizzare il comando "Title", sostituendo la stringa di esempio qui sotto con la stringa che avete scelto. Perché è una stringa di MATLAB, deve essere contenuto all'interno di apostrofi. Eventuali apostrofi che esso contiene sono semplicemente "raddoppiati" per indicare che un apostrofo singolo deve essere utilizzato. Per esempio, abbiamo:

titolo (' si tratta di una parabola cm s immagine ');

Notare che due apostrofi compaiono nell'esempio parola "parabola" sopra.

Come leggere un file CSV come un vettore in MATLAB

La funzione di "csvread" Importa dati da un file con valori delimitati da virgole in MATLAB. Un file CSV può contenere più di una riga; "csvread" interpreta più righe come più righe di una matrice bidimensionale. Combinare "csvread," l'operatore di trasposizione e la funzione di "rimodellare" per importare un file CSV come un vettore unidimensionale, con linee successive aggiunte alla fine del primo.

Istruzioni

1

Salvare il file CSV nella directory "MATLAB" nella directory dell'utente, o notare il percorso completo del file (ad esempio, "C:\Users\username[...]").

2

Importare il file "csvfile.txt" come un vettore e memorizzarlo in una variabile denominata "csv" digitando il seguente comando nella finestra di comando:

CSV = reshape(csvread('csvfile.txt')',1,[]);

Si noti l'utilizzo dell'operatore di tranpose (') dopo la chiamata di "csvread"; Questo prepara i dati per la funzione di "rimodellare", che legge giù colonne anziché nelle righe adiacenti. I secondo due argomenti di "rimodellare" specificare una riga per il risultato e assicurarsi che l'intera matrice è rimodellata. Se il file non è memorizzato nel percorso predefinito MATLAB, digitare il percorso completo del file del file CSV tra le virgolette singole.

3

Digitare "csv" e premere "Invio" per uscita il vettore alla finestra di comando affinché il comando ha funzionato come previsto.

Consigli & Avvertenze

  • Se diverse linee in un file CSV contengono numeri diversi di elementi, MATLAB aggiungerà zeri a righe più brevi quando si crea la sua matrice.

Funzioni simboliche in MATLAB



MATLAB è un programma di software di analisi matematica e statistica con un focus sulle operazioni matriciali. Fornisce una gamma di procedure non solo a che fare con dati numerici, ma anche con espressioni simboliche. Così come le funzioni predefinite elencate di seguito, MATLAB è compatibile con MuPAD, un sistema di computer algebra e può importare e valutare espressioni MuPAD e grafica.

Funzioni di base

MATLAB è possibile eseguire le operazioni di base che ci si aspetterebbe da un pacchetto di software principalmente matematico, inclusi aritmetica di base e le operazioni di matrice e matrice, compreso le funzioni pratiche come l'ordinamento e la trasposizione. Può anche arrotondamento verso l'infinito positivo e negativo, zero o entrambi, eseguire logaritmi alla base di due o di 10 e condurre una varietà di trasformazioni integrali e integrali. MATLAB può anche calcolare funzioni di errore, errore complementare funzioni, Gamma, passo di Heaviside e Lambert W/Omega.

Calcolo infinitesimale e Algebra

Funzioni di calcolo comprendono differenziazione di espressione simbolica, integrazione simbolica e il calcolo del limite di espressione simbolica. MATLAB è in grado di calcolare anche espansioni jacobiano matrici e serie di Taylor. In termini di algebra, una gamma di operazioni matriciali sono possibili, compresa la determinazione della matrice simbolica, autovalori, diagonali, ranghi, polinomi, spazio colonna, forme di Jordan e triangulars sia superiore che inferiore. Il vettore gradiente e matrice hessiana di scaler può anche essere computati.

Semplificazione e conversione

Una selezione di funzioni di semplificazione sono offerti in MATLAB. Questi includono fattorizzazione, polinomi nidificati di Horner, espansione simbolico di polinomi, semplificazione algebrica, semplificazione delle frazioni, sostituzione simbolica e la capacità di riscrivere le espressioni basate su sottoespressioni comuni. In termini di conversioni, MATLAB può eseguire la rappresentazione in codice C, Fortran rappresentazione e rappresentazione di lattice. Può anche convertire coefficienti polinomiali in polinomi simbolici, espressioni simboliche di Simscape equazioni, matrici simboliche a precisione singola matrici e matrici simboliche per interi senza segno a 8 bit a 64-bit.

Funzioni grafiche

A vostra disposizione anche funzioni grafiche e pedagogiche. Questi includono un contorno plotter (entrambi riempiti e non riempiti) e 3D mesh plotter. È anche possibile tracciare curve parametriche tridimensionali, colorate superfici e coordinate polari. Serie di Taylor possono essere rappresentati graficamente, come possono le funzioni di qualsiasi variabile indicata e somme di Riemann. MATLAB ha la capacità di combinare alcuni di questi plotter, vale a dire i plotter mesh e contorno e la superficie e il contorno plotter.

Come convertire un vettore in una matrice quadrata in MATLAB

Come convertire un vettore in una matrice quadrata in MATLAB


MATLAB è un linguaggio di programmazione e ambiente progettato specificamente per fare calcoli matematici. MATLAB consente all'utente di immettere formule ed equazioni in modo semplice e di eseguire una vasta gamma di funzioni rapidamente e facilmente. Uscita da MATLAB possa essere esportato in formati di file grafici più popolari e applicazioni di elaborazione testi.

MATLAB è veloce ed efficiente ed eccelle in manipolazione numerica. Questo lo rende particolarmente utile per fare algebra lineare; Esso contiene una serie di comandi dedicati a lavorare con vettori e matrici.

Istruzioni

1

Utilizzare il comando "nuova forma" per trasformare un vettore unidimensionale in una matrice bidimensionale. In questo esempio, organizzeremo una serie di 8 numeri in una matrice 2 x 4.

In primo luogo, definire il vettore:

x = [1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8]

2

Utilizzare "rimodellare" con il vettore x e le dimensioni desiderate come argomenti:

y = nuova forma (x4, [2])

3

MATLAB restituirà la nuova matrice y, con gli elementi dal vettore disposti verticalmente:

y =

1 3 5 7

2 4 6 8

4

È inoltre possibile utilizzare l'operatore di trasposizione.' per trasformare gli elementi della riga in colonne.

y = nuova forma (x4, [2]).'

y =

1 2

3 4

5 6

7 8

Consigli & Avvertenze

  • MATLAB restituirà un errore se la matrice di destinazione ha un diverso numero di elementi che il vettore originale.

Come arrestare un Server MATLAB da Running

MATLAB viene eseguito come un servizio di Windows. Il server di Matlab viene avviato durante il processo di avvio di Windows. È possibile interrompere il servizio Matlab terminando il processo utilizzando Task Manager di Windows. Questa azione semplicemente arresta il server immediatamente. Tuttavia, per arrestare il server di Matlab in esecuzione all'avvio di Windows, utilizzare lo strumento di configurazione di sistema di Windows, altrimenti noto come "MSCONFIG". Lo strumento vi permetterà di temporaneamente o definitivamente rimuovere il server Matlab dal processo di avvio.

Istruzioni

Terminare il processo di Matlab

1

Premere "Ctrl" + "ALT" + "DEL" chiavi per aprire il menu di spegnimento di Windows.

2

Fare clic sull'opzione "Avvia Gestione attività". Si apre la finestra di Task Manager di Windows.

3

Fare clic sulla scheda "Processi".

4

Individuare e fare clic sul processo di "matlabserver.exe".

5

Fare clic sul pulsante "Termina processo" sulla parte inferiore della finestra di dialogo Task Manager. Il processo è terminato.

Arrestare il Server di Matlab in esecuzione all'avvio di Windows.

6

Fare clic sul pulsante "Start" di Windows per mostrare la casella di input di ricerca.

7

Digitare "msconfig" (senza virgolette) nella casella di input "Ricerca" e premere il tasto "Invio". Si apre lo strumento MSCONFIG.

8

Fare clic sulla scheda "Avvio".

9

Deselezionare la voce "Matlab Server" e quindi fare clic su "Applica".

10

Fare clic su "OK" e chiudere lo strumento. Riavviare il computer. MATLAB non viene avviato durante l'avvio di Windows.

Come costruire una matrice 2D in MATLAB

Il software di calcolo tecnico MATLAB consente agli utenti di lavorare con dati memorizzati in 2-dimensionale matrici e matrici 1-dimensionale. Una matrice 2D contiene numeri memorizzati in righe e colonne, dove un singolo elemento viene identificato utilizzando la posizione di riga e colonna. Le dimensioni della matrice si riferiscono al numero totale di righe e colonne che la matrice è costituita da. Frequentemente, è necessario creare manualmente una matrice in MATLAB. Dopo aver creato ogni matrice e memorizzare come una variabile individuale, le singole matrici possono essere aggiunti insieme per formare una matrice più grande per la gestione più efficiente dei dati.

Istruzioni

1

Deselezionare tutte le variabili attive all'interno dell'area di lavoro inserendo "Cancella tutto" nella finestra di comando.

2

Creare la matrice 2-D. Ad esempio, per creare 3-fila da 3 colonne matrice (3x3) immettere "x = [1 5 2; 7 9 3; 5 7 2] ". Gli spazi tra i numeri vengono utilizzati per separare ogni elemento in una colonna univoca. Il punto e virgola denota una nuova riga. Di conseguenza, la prima riga di "x" conterrà i numeri [1 5 2].

3

Costruire una matrice più grande utilizzando matrici più piccoli preesistenti con il comando "y = [x]". Questo comando genera una matrice di 3 x 6, dove la prima riga conterrà i numeri [1 5 2 1 5 2]. Per costruire una matrice di 6 x 3, utilizzare il comando "y = [x; x] ".

Consigli & Avvertenze

  • Creare una matrice casuale utilizzando il comando "rand (row, column)", dove "riga" denota il numero di righe all'interno della matrice e "colonna" specifica il numero di colonne. Il comando "rand (3, 6)" crea una riga 3 dalla matrice 6-colonna di numeri casuali.
  • Quando si costruisce una matrice più grande da più piccole matrici, devono accettare le dimensioni.

Che cosa è uno spazio vuoto in Matlab?

Che cosa è uno spazio vuoto in Matlab?


Nella programmazione, lo spazio vuoto è un insieme di caratteri, ad esempio spazi e tabulazioni, che non sono interpretati dal compilatore, invece utilizzato per la leggibilità del codice. MATLAB è un ambiente di sviluppo di software per l'acquisizione di dati tecnici, simulazione, analisi e grafica. MATLAB supporta convenzioni di spazio bianco standard, con spazi e tabulazioni considerati spazi vuoti. "A capo" può essere considerato anche lo spazio vuoto con una sintassi speciale.

Caratteri di spazio vuoto

Lo spazio, la scheda e la nuova riga sono i personaggi principali, classificati come spazi vuoti. Commenti sono anche considerati spazi vuoti e non vengono interpretati dal compilatore. In MATLAB, qualsiasi caratteri su una riga dopo un carattere "%" sono considerati come commenti.

Utilizzo

Lo spazio vuoto si verifica solo tra i nomi di variabili e funzioni, operatori e separatori — come virgole e parentesi. Non puoi arbitrariamente dividere un nome di variabile o funzione con caratteri di spazio vuoto e mantenerlo interpretabile da MATLAB. Nomi di variabile o funzione possono essere fatta più leggibili utilizzando lettere maiuscole o il carattere di sottolineatura. Si consideri ad esempio i nomi quali "my_variable" o "MiaFunzione."

"A capo"

Ci sono alcuni comandi di flusso di programma in MATLAB che prevedono un determinato modello di newline caratteri, in particolare con passanti come il ciclo "for" e condizionali quali "se". Dopo aver dichiarato un ciclo o l'istruzione condizionale, iniziare il codice nella riga successiva, quindi terminare il segmento inserendo la parola chiave "estremità" su una nuova riga dopo il blocco di codice. Tutte queste istruzioni possono essere inclusi nella stessa riga, se un punto e virgola separa i segmenti di codice.

Linee lunghe

In MATLAB, linee lunghe possono essere suddiviso utilizzando un elipsis o "..." prima di un'interruzione di riga. Ciò impedisce l'imbarazzante a capo, o dover scorrere la pagina lateralmente per leggere una linea complessa di codice. Una chiamata di funzione lunga può essere scritta come:

[output1, output2] = my_function (input1,...
INPUT2,...
INPUT3);

Convenzioni

Lo spazio vuoto non è mai richiesto; Tuttavia, esistono alcune convenzioni comuni per migliorare la leggibilità del codice che dipendono da esso. Il codice all'interno di un'istruzione condizionale istruzione o loop è rientrato per separarla visivamente da altre parti del programma. Gli spazi sono compresi tra il nome delle variabili, operatori — ad esempio "=" o "+" — e funzioni di rompere apart segmenti di una linea di codice. Gli spazi possono essere immessi anche dopo una virgola in un ingresso di funzione, o tra un nome di funzione e le parentesi.

Concetti di MATLAB

MATLAB è l'abbreviazione di Matrix Laboratory, un linguaggio di programmazione moderno, ad alte prestazioni e l'ambiente di programmazione per il calcolo tecnico. MATLAB include integrante di editing e di strumenti di debug e supporta complesse strutture di dati e programmazione ad oggetti, in cui i dati oggetti diventati strutture che includono dati e funzioni o operazioni. MATLAB consente di problemi di calcolo tecnico essere risolto più velocemente di linguaggi di programmazione tradizionali, come C, C++ e Fortran.

Modalità di funzionamento

MATLAB fornisce due modalità di base di operazione, conosciuta come programmazione modalità e calcolatrice. In modalità di programmazione MATLAB fornisce un ambiente di programmazione tradizionale, in cui gli utenti possono creare le proprie funzioni e script. In modalità calcolatrice, varie routine di costruito possono essere utilizzate per eseguire calcoli e rappresentare graficamente i risultati immediatamente..--in due o tre dimensioni..--tramite l'interfaccia utente grafica. Tuttavia, qualsiasi operazione che può essere eseguita tramite la GUI può essere effettuata anche tramite un equivalente della riga di comando, che può essere collocato all'interno di uno script ed eseguito automaticamente.

Matrici

La struttura di dati di base in MATLAB è una matrice o una variabile che può contenere un numero di valori disposti in forma tabellare. Le matrici possono avere una, due o più dimensioni. Un valore scalare è una semplice matrice con una riga e una colonna, un vettore è una matrice con una riga o una colonna, mentre una matrice è una matrice con più righe e colonne. Ad esempio, l'istruzione >> A = [1 2; 3 4] crea la matrice di 2 a 2 A, contenente il numero 1 e 2 in prima fila e il numero 3 e 4 nel secondo.

Cassette degli attrezzi

MATLAB include una vasta gamma di applicazioni, che sono raggruppati in raccolte o raccolte, noti come cassette degli attrezzi, ognuno dei quali verte su un settore specifico della scienza applicata o dell'ingegneria. Include MATLAB toolbox per elaborazione del segnale e delle comunicazioni, elaborazione delle immagini, biologia computazionale, modellazione finanziaria e analisi tra gli altri, anche come strumenti per il recupero dei dati da altre applicazioni, database e dispositivi esterni.

Funzioni e script

In MATLAB, funzioni e script sono semplici file di testo con estensione ". m". Entrambi contengono sequenze di istruzioni che vengono eseguite automaticamente, ma funzioni..--che sono identificate dalla parola chiave "funzione" come il termine iniziale nel file..--comunicano solo tramite loro argomenti di input e di output. Inoltre, le funzioni hanno la propria area di lavoro locale, che è isolata da altre aree di lavoro, considerando che gli script utilizzano il MATLAB o la base dell'area di lavoro.

Come installare MATLAB in Linux

Con MATLAB, è possibile utilizzare linguaggi di programmazione per eseguire i calcoli matematici. È possibile ottenere MATLAB per Linux su CD, o scaricandolo dal sito dello sviluppatore. Sarà necessario una chiave di licenza per installare ed eseguire il programma sul vostro computer Linux.

Istruzioni

1

Estrarre il contenuto del CD di MATLAB o il file scaricato in una directory vuota sul tuo computer.

2

Aprire una sessione di terminale. Digitare "su-" Se si utilizza una distribuzione basata su Red Hat. Per Ubuntu, è possibile aggiungere "sudo" all'inizio di ogni fase del processo, come è richiesto l'accesso root.

3

Digitare "mkdir /usr/local/matlab" e premere INVIO.

4

Digitare "cd /usr/local/matlab" e premere INVIO.

5

Digitare "gedit /usr/local/matlab/license.dat" e premere INVIO. Se si apre la finestra di editor di testo, salvare e chiudere il file.

6

Digitare "cd/percorso" e premere INVIO per passare alla directory che i file MATLAB estratti. Sostituire "path" con il percorso di directory effettiva.

7

Tipo ". / installazione" e premere INVIO.

8

Tipo "/ usr/local/matlab/ecc/lmstart - u nomeutente" e premere INVIO per eseguire la gestione di licenze e immettere la chiave di licenza. Sostituire "username" con il nome utente sul tuo computer.

La funzione F-statistiche in MATLAB

La funzione F-statistiche in MATLAB


MATLAB è un pacchetto di software di analisi professionale utilizzato in settori tecnici, tra cui fisica, ingegneria, chimica, biologia e finanza. Toolbox di statistiche di MATLAB contiene un gran numero di pre-made test statistici, tra cui l'analisi della varianza, o ANOVA. Il test ANOVA producono un risultato conosciuto come la statistica F, un valore calcolato e confrontato con la distribuzione di F per determinare la significatività statistica del test basato sui gradi di libertà.

ANOVA

L'ANOVA, con il t-test, è una delle prove standard nelle statistiche per comparare i mezzi tra campioni. Nel caso di solo due gruppi di campioni, il t-test e ANOVA sono equivalenti. Tuttavia, in situazioni con più di due gruppi di campioni, l'ANOVA è superiore a rilevare se mezzi differiscono. L'ipotesi di null per ANOVA è che i mezzi di tutti i campioni sono uguali.

Statistica F

La statistica F è una variabile casuale distribuita dalla distribuzione F che viene calcolata dalle varianze di campione nell'ANOVA. La statistica F è pari alla varianza tra campioni divisa per la varianza all'interno di campioni. La statistica F risultante viene confrontata con una distribuzione F appropriata per il numero di terra di campione e il numero di fattori analizzati nei dati.

Ipotesi

Come con tutti i test statistici, il test ANOVA alcuni presupposti circa i dati analizzati. Il valore medio di tutti gli errori nei dati è zero, la varianza degli errori è uguale tra i campioni, il erros sono indipendenti tra i campioni e i dati sono normall distribuito. Se queste ipotesi non sono appropriate, considera un test non parametrico alternativo che ha meno o diverse ipotesi.

MATLAB

Toolbox di statistiche di MATLAB contiene funzioni per diversi tipi di test ANOVA.

p = anova1(X);
Il codice sopra riportato esegue una ANOVA di un-fattore dove colonne diverse indicano i gruppi di campioni diversi.

p = anova2(X,n_reps);
Il codice sopra riportato esegue una ANOVA di due fattori dove diverse colonne e righe indicano i gruppi di campioni diversi. La variabile di n_reps indica il numero di volte che la misura campione è ripetuta.

Come rinominare le variabili in MATLAB

MATLAB da Mathworks è una matematica e ingegneria programma di software progettato per l'esecuzione di simulazioni e calcoli avanzati. Per molti calcoli, è spesso utile lavorare con le variabili anziché direttamente con i numeri, specialmente quando una variabile dipende da un'altra variabile che cambia continuamente. A volte un utente potrebbe essere necessario modificare il nome di una variabile al fine di ri-quel nome per uno scopo diverso di attività. MATLAB fornisce un modo semplice per farlo tramite la finestra "Workspace".

Istruzioni

1

Pulsante destro del mouse la variabile in questione nella finestra "Workspace".

2

Fare clic su "Rinomina".

3

Digitare il nuovo nome di variabile su quello vecchio e premere "Invio".

Come tracciare uno spettrogramma in MATLAB



Mentre MATLAB 6.5 e versioni precedenti del software contenuto in una funzione denominata "specgram" che poteva gestire la stampa di spettrogramma di un segnale, le versioni più recenti dispongono di funzionalità migliorate, ad esempio il rendering 3D. Anche se la vecchia definizione della funzione è ancora supportata, l'uso di "spettrogramma" invece di "specgram" è altamente raccomandato, soprattutto perché "specgram" rischia di essere completamente rimosso dalle versioni future di MATLAB.

Istruzioni

1

Aprire un nuovo progetto MATLAB. Andare su "File" e quindi fare clic su "Nuovo".

2

Utilizzare la seguente riga di codice per caricare un segnale vocale dal computer: "[x, fs] = wavread('test.wav')." 'Test' è il nome del file che si prevede di utilizzare per la stampa di spettrogramma.

3

Utilizzare la funzione di spettrogramma per visualizzare spettrogramma del segnale in una nuova finestra come segue:

"figura","spectrogram(x)".

4

Aggiungere un flag "asseY" al comando se si desidera avere tempo rappresentato sull'asse orizzontale. Questo passaggio è facoltativo, ma vi aiuterà a rendere la rappresentazione più comune di uno spettrogramma. La riga di codice corrispondente è: "spettrogramma (x, 'asseY')."

Come modificare matrici e funzioni in MATLAB

MATLAB è un programma di software engineering che consente di eseguire calcoli e calcoli complessi. Manipolazione di Matrix è uno delle graffette di MATLAB, e oltre a creare funzioni, matrici consentono di eseguire calcoli potenti. Una volta che una funzione o una matrice è stato digitato fuori in MATLAB, è possibile modificarlo in qualsiasi momento. In questo modo influenzerà tutti i calcoli sotto la matrice o la funzione nel file MATLAB.

Istruzioni

1

Aprire il file MATLAB cui matrici e funzioni che si desidera modificare.

2

Fare doppio clic la matrice o la funzione da modificare per attivarlo e posizionare il cursore all'interno della matrice o funzione.

3

Fare clic su o utilizzare i tasti freccia per passare alla parte della matrice o della funzione che si desidera modificare e modificarlo come richiesto, eliminando o aggiungendo informazioni.

4

Fare clic di fuori della matrice o funzione quando finito per salvare le modifiche, quindi fare clic sul pulsante "Salva" per salvare il file.